Danza Odissi │ Seminario con Ileana Citaristi

Associazione Culturale Orchestés 
Vidyā – Arti e culture dell'Asia
presentano nell’ambito di

ASIA: Suoni – Immagini – Arti
con la direzione artistica di:
Serena Autiero – Grazia Gentili – Marialuisa Sales

ODISSI
SEMINARIO DI DANZA CLASSICA INDIANA STILE ODISSI
CON ILEANA CITARISTI
ROMA - da lunedì 6 a venerdì 10 maggio 2013

Lo stile di danza Odissi è uno dei sette stili di danza classica Indiana. Appartiene alla regione dell’Orissa situata nella parte centro-orientale dell’India. Come la maggior parte delle altre danze Indiane, anche l’Odissi e stato ricodificato nella forma attuale nel periodo successivo all'indipendenza indiana. La ricostruzione è stata attuata aderendo ai canoni delle scritture classiche che attribuiscono a ogni minuto movimento del corpo significato e funzioni specifiche. Rappresentazione teatrale e danza nei canoni estetici Indiani sono forme concomitanti: le stesse regole di movimento e comportamento scenico vengono applicate ad entrambi. Questo permette di definire come “teatro-danza” gli stili sviluppatisi nelle diverse regioni del subcontinente Indiano. All’interno di ciascuno stile troviamo poi variazioni o “gharana” da attribuirsi a capostipiti diversi all’interno del ceppo originario. Le tre “gharana” appartenenti allo stile Odissi sono attribuiti ai tre architetti della ricostruzione dello stile: Guru Pankaj Charan Das, Guru Dev Prasad Das e Guru Kelucharan Mohapatra. Ciascuno di questi maestri ha dato enfasi diverse ai vari componenti dello stile creando variazioni nell'esecuzione dei passi di base di ciascuno di essi pur mantenendo intatta la comune appartenenza. Il seminario in questione aderisce alla scuola del Guru Kelucharan Mohapatra che è considerata come la più raffinata ed elegante delle tre. Il guru è noto per aver sviluppato con uguale precisione sia gli elementi espressivi delle “abhinaya” sia gli elementi ritmici delle “pallavi” o danza pura. Nel seminario verrà insegnata una “pallavi”. Il termine significa “fioritura” “elaborazione” e si riferisce sia alla coreografia sia alla partitura ritmica e melodica. La “pallavi” appartiene al genere “nritta” o danza pura in contrapposizione ai brani di “abhinaya” o “nritya” , danza espressiva. Nelle “pallavi” la difficoltà consiste nel coordinamento delle diverse parti del corpo che pur eseguendo movimenti diversi devono aderire alla complessa partitura ritmica che li governa.
roma ileana citaristi spettacolo stage workshop odissi